Lush Naked Shop Milano
Eventi

“Lush Naked Shop – Per Un Futuro Più Eco-Friendly”

Venerdì 1 Giugno. Sbarca a Milano il primo Lush Naked Shop al mondo. Lush Milano Via Torino si sveste  per abbracciare totalmente la filosofia naked. Prodotti senza packaging, solidi e nudi fanno da protagonisti in questo nuovo spazio, nato per sensibilizzare maggiormente rispetto a sprechi e inquinamento con l’auspicio di un futuro più etico e pulito. Quindi no a packaging in plastica e sì a prodotti totalmente nudi e al riciclo. Temi già presenti nell’etica Lush, che è uno dei motivi per cui io amo molto il brand, ma che si fanno sempre più forti. Ed è per questo che all’interno del negozio non si potrà solamente sperimentare con mano i grandi classici riformulati (come It’s Raining Man) e prodotti totalmente nuovi (come quelli di cui vi parlerò fra poco) ma si potrà anche partecipare a workshop e conferenze. Un’idea che personalmente ho trovato bellissima!

Dal 4 al 10 Giugno la settimana si apre con l’Ocean Week. Gli appuntamenti:

  • 5 Giugno ore 18.30: Mariasole Bianco, biologa marina, parlerà di sovrappesca, cambiamenti climatici, inquinamento e plastica
  • 7 Giugno ore 18.30 MedSharks parlerà di tutela delle spiagge e Beach Cleaning
  • 8 Giugno ore 18.30 Andrea Morello parlerà invece di tutela dell’habitat naturale e preservazione di specie marine

E ora veniamo invece allo shop! Classici riformulati in ottica naked e prodotti in esclusiva. Tra i classici spiccano i detergenti viso, che rimangono nella loro forma solida, ma invece che essere riposti nei barattoli neri sono totalmente nudi e possono essere riposti in una scatolina più eco-friendly in latta.

Lush Naked Shop Milano

Mi sono divertita tantissimo a vedere e partecipare attivamente alla preparazione in diretta fatta dai Mastri Impastatori di uno dei miei detergenti preferiti, Angels On Bare Skin, a base di mandorle macinate, caolino, lavanda, camomilla e rosa.

Lush Naked ShopLush Naked ShopLush Naked Shop

I bagnodoccia solidi si arricchiscono e diventano tutti naked. Su questa tipologia inizialmente ero molto scettica, l’assenza di packaging non mi convinceva del tutto. Tuttavia mi sono dovuta ricredere. Hanno una buona formula, fanno schiuma, durano tanto (almeno a me) e non si sciolgono o si spappolano, non saprei come altro dirlo. Io li tengo in doccia, stando attenta naturalmente a non farci finire direttamente sopra l’acqua. Forse non è uno di quei prodotti che comprerei nell’immediato ma mi ci sto trovando bene e sto meditando di provarne altri!

Lush Naked Shop Milano

Ho trovato molto carina l’idea delle washcard profumate come i Gorilla Perfume per poter provare, prima dell’acquisto, la profumazione sulla propria pelle. Come funziona una washcard? Sotto la doccia, la bagnate e vi lavate come fosse un normale sapone. Io consiglio Cardamom Coffee, il mio profumo preferito in assoluto di tutta linea (il mio è agli sgoccioli, sigh).

Lush Naked Shop Milano

Intramontabili gli shampoo solidi, tra cui spicca Karma Komba, per gli amanti della profumazione Karma. Tra quelli che ho provato, ho amato molto Montalbano, Honey I Wash My Hair e New.  Nuovo e carinissimo il porta shampoo completamente in sughero.

Lush Naked Shop

E ora passiamo alle novità!

Saponi – nuovo styling nuove uscite

Ve lo avevo accennato con i prodotti per la Festa della Mamma. Molti saponi oltre ad essere nuovi si sono rifatti anche lo styling per venire incontro a sempre più esigenze. Ora hanno una loro forma, sono pronti all’uso e sono anche belli da sfoggiare in bagno o da regalare.

Lush Naked Shop

Al momento io ho provato Lemon Zest, una sferzata di limone con tanto burro al suo interno che lo rende ottimo per chi come la sotto scritta si lava le mani ogni 5 secondi e cerca saponi che non secchino le mani.

Purple Loosestrife Lush

Durante l’evento al Lush Naked Shop, presa da cotanta bellezza, ho acquistato anche Purple Loosestrife al delizioso profumo di violetta. Adoro. A mia discolpa ho appena finito Lemon Zest.

Saponi Lush Naked Shop

Nuovissimi Oat e Oregano che potete trovare online nel nuovo Lush Labs. Oat, ricco di avena idratante e lenitivo. Oregano, fresco e antibatterico (profuma proprio di origano).

Bath Oils

Bath Oils Lush Naked Shop

Già presenti nel sito online ora finalmente si possono vedere dal vivo anche al Lush Naked Shop. Sono oli da bagno, un concentrato nutriente dal profumo intenso e dai colori vivaci. Pensavate non li avessi provati? Ormai mi conoscete. Polyamourous, dalle note sensuali, è il mio preferito insieme a Delight, fresco e mentolato. Eccezionale anche Razzle Dazzle, più dolce e frizzantino. Non ho amato tantissimo invece Double Vitality, agrumato ma un po’ anonimo devo dire.

Turtle Jelly Bomb

Turtle Jelly Bomb Lush Naked Shop

Questa dolcissima tartarughina gelatinosa è il simbolo di questa ondata di cambiamento perché purtroppo ogni anno molte tartarughe muoiono proprio a causa della plastica che mangiano scambiandola per cibo. Profuma di mare, è fresca e ha al suo interno olio di sandalo, cipresso e pino. L’acqua diventa di un bel verde brillante. Per chi non fosse familiare con le Jelly Bombs sono come le bombe da bagno classiche con la differenza che sopra l’acqua si forma uno strato di gelatina. Non vi nascondo che è una tipologia di per sé particolare e che deve piacere. Io continuo a preferire le tradizionali bombe da bagno ma sono comunque piacevoli, specie per i più piccoli.

Amazon Primer

Amazon Primer Lush Naked Shop

Ve lo dico, è solo la prima delle novità più succose di cui vi parlerò a breve. Amazon Primer è una base trucco, da applicare come siero prima di procedere con fondotinta e il resto del makeup-up. Al suo interno ha Burro di Cupuaçu e Murumuru ma anche Fecola di Maranta che dovrebbe dare un effetto opacizzante. Sono curiosissima e sicuramente ve ne parlerò appena la avrò testata bene.

Inoltre è colorata con la Clorofilla, che proprio grazie al suo colore verde dovrebbe leggermente andare a attenuare eventuali rossori sul viso.

INCI: Burro di Murumuru, Fecola di Maranta, Infuso di Lemongrass, Cera Giapponese, Cera di Carnauba, Burro di Cupuaçu, Tintura Alcolica di Crescione del Brasile, Olio Essenziale di Palissandro, Olio di Andiroba, Essenza Assoluta di Tonka, Olio Essenziale di Arancia Brasiliana, Acqua, Estratto di Gardenia, *Benzyl Benzoate, *Citral Coumarin, *Geraniol, *Limonene, *Linanool, Perfume, Clorofillina. *Presente naturalmente negli oli essenziali.

Okame e Baby Face

Okame Lush Naked Shop

Detergenti solidi oleosi per il viso. Non potrei esserne più felice perché è una tipologia di detergente che a me piace molto, specialmente per il periodo invernale. Okame, che mi è stato gentilmente omaggiato all’evento, ha un inci meraviglioso. Burro di Cacao e Karité Equosolidali, Olio di Cocco per nutrire ed idratare. Mandorle tritate e Fagioli Azuki per una leggera esfoliazione. Oli essenziali di Tea Tree, di Bacche di Ginepro, e di Limone, astrigenti e antibatterici. Sono emozionata.

INCI: Burro di Cacao Biologico Equosolidale, Burro di Karité Equosolidale, Olio Extravergine di Cocco, Mandorle Macinate, Fagioli Azuki Macinati, Olio Essenziale di Limone, Olio Essenziale di Bacche di Ginepro, Olio Essenziale di Tea Tree, *Citral, *Limonene, Parfum. * Presente naturalmente negli oli essenziali.

Minamisoma

Minamisoma Lush Naked Shop

Lui mi chiamava. Chiamava il mio nome, e io l’ho ascoltato. Tanto che ne già ho due, beh uno è di scorta ahaha. Prende il nome da una piccola città della prefettura di Fukushima in Giappone, che vi ricordo essere stata colpita nel 2011 da una tragedia nucleare. Contiene al suo interno Olio di Colza di Fukushima (il cesio radioattivo non viene assorbito dai semi da cui si ricava l’olio, è quindi sicuro e incontaminato). Arance Yuzu, Oli Essenziali di Bergamotto e Olibano e Soya selvativa. È un olio pensato per le pelli sensibili e reattive, per detergerle senza aggredirle e nutrire a fondo la pelle. Inoltre fa sì che non serva la crema idratante dopo la doccia. Ve l’ho detto che profuma di tortina al limone? Ecco.

Lo sfrutterò moltissimo adesso che arriva il caldo e mal tollero le creme dopo la doccia sulla pelle, a meno che non siano estremamente leggere. Anche per lui arriverà una recensione dettagliata, don’t worry.

INCI: Burro di Cacao Biologico Equosolidale, Olio di Colza, Cocamidolpropryl Betaine, Cera di Girasole, Parfum, Olio Essenziale di Bergamotto, Olio Essenziale di Verbena Tropicale, Olio Essenziale di Olibano, Succo di Arance Yuzu, Polvere di Soya Selvatica, Acqua, Diossido di Titanio, Amyl Cinnamal, *Cinnamyl Alcohol, *Citral, *Limonene, *Linanool. *Presente naturalmente negli oli essenziali. 

Conclusioni

Tutto questo abbiamo avuto la fortuna di sentirlo anche attraverso le parole del bravissimo Alessandro Commisso, una delle menti creative dietro alla realizzazione dei prodotti Lush Cosmetics.

Devo dire che è stato un evento meraviglioso. Lush Naked Shop è uno spazio davvero interessante e a me l’iniziativa piace davvero molto. Unire prodotti con workshop e talks lo trovo un modo bellissimo per diffondere tematiche importanti su cui si dovrebbe riflettere forse un po’ di più.

Le novità di cui vi ho parlato le trovate solo al Lush Naked Shop per il momento, credo a breve arriveranno anche online ma non penso nelle altre botteghe!

Non posso che consigliarvi di fare un salto al Lush Naked Shop, ne vale la pena. Naturalmente vi aggiornerò sulle novità, ma fatemi sapere cosa ne pensate dell’iniziativa e dei prodotti nuovi! Piace anche a voi? Per qualsiasi cosa vi ricordo che mi trovate qui, su Facebook e su Instagram! Un bacione!

Disclaimer: Turtle Jelly Bomb, Amazon Primer, Okame, Minamisoma mi sono stati omaggiati durante l’evento. Non ricevo alcun compenso per parlarne. Quelle scritte sono frutto delle mie sincere opinioni.
Previous Post Next Post

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Anthea 6 Giu 2018 at 13:01

    Cioè, io sto male…..non potevano pensarla meglio *_* Potrei diventare ufficialmente lush addicted (non che prima non lo fossi abbastanza). Già bramavo di riformirmi solo da loro per la detersione di viso e corpo proprio per ridurre la mia produzione di vuoti, ma ora penso proprio che diventerà il mio fornitore bagno ufficiale!!!

  • Leave a Reply