come preparare le labbra al rossetto
Guide Beauty

Guida ai rossetti – “come preparare le labbra al meglio!”

Iniziamo la settimana con una ventata d’aria fresca e inauguriamo una nuova rubrica, le “Guide Beauty”, che spero davvero possa piacervi. L’idea è nata da una delle domande che mi vengono poste più frequentemente: “come applichi il rossetto?”. Domanda non da poco, che racchiude tanti piccoli accorgimenti, che anche io quando sono entrata in questo magico mondo non avevo ben chiari. Poi tra errori e successi, esperienza, video a tarda notte su YouTube e acquisti compulsivi, sono arrivata ad avere maggiore consapevolezza e a imparare numerosi trucchetti per far si che la resa dei rossetti sia migliore.

Se pensate che basti applicare il rossetto alla bene in meglio, no non ci siamo. Ma non preoccupatevi, siete nel posto giusto! Preparare le labbra è fondamentale. È un discorso che vale per tutti i rossetti ma in particolare per i rossetti opachi, le tinte labbra e i rossetti liquidi che hanno bisogno di qualche coccola in più.

Non preparare le labbra comporta: pellicine, rossetto non omogeneo, pezzi che si staccano, labbra che tirano dopo 1 ora e conseguente desiderio viscerale di togliervi tutto. Per finire l’idilliaco quadretto, la durata complessiva del rossetto ne risente e si abbassa notevolmente.

Altro aspetto, la definizione dei contorni. Se con i colori nude potete fare meno attenzione, quando parliamo di rossetti molto accesi, rossi o scuri non c’è nulla di peggio di un contorno poco definito o sbavato. Ma non temete perché bastano davvero pochi e piccoli passaggi per avere un risultato eccezionale. Cominciamo!

Step 1 – Scrub

Preparare le labbra ai rossetti con uno scrub - step 1

Primo passaggio doveroso per preparare le labbra al meglio è fare uno scrub. Se preferite una cosa casalinga basta mescolare miele e zucchero per avere uno scrub delicato ma efficace. Per le più pigre come la sottoscritta ritengo invece molto validi gli scrub Lush. Quello in foto è Chocolate Kiss, dal delizioso profumo di arancia e cioccolato ma ce ne sono per tutti i gusti. Labbrividisco a base di menta, Labbra da Cinema, dolce e salato al gusto pop corn (uno dei miei preferiti), Bubblegum, per le amanti delle caramelle e, forse in edizione limitata, Honey Kiss, per le amanti del miele.

Casalingo o meno, lo scrub va a rimuovere delicatamente tutte le pellicine, a rendere le labbra più morbide, lisce e quindi a rendere la stesura del rossetto o della tinta più omogenea.

Come frequenza è bene fare lo scrub una o due volte a settimana. Sconsiglio di farlo di più perché troppa esfoliazione potrebbe fare l’effetto contrario e stressare le labbra o creare micro abrasioni. Sul quando farlo ci sono scuole di pensiero differenti. C’è chi ritiene che sarebbe meglio fare lo scrub la sera prima, chi prima dell’applicazione del rossetto. Da parte mia posso dirvi che ho sperimentato entrambe le cose e non ho trovato differenze abissali, quindi fatelo in base al mood del momento, ma fatelo! 😀

Step 2 – Burrocacao

Preparare le labbra ai rossetti con il burrocacao - step 2

Per preparare le labbra al meglio il burrocacao è forse il passaggio più importante di tutti. Va applicato rigorosamente sempre prima di applicare qualsiasi rossetto o tinta. Solitamente io faccio così. Prima di iniziare a truccarmi applico il burrocacao e nel frattempo trucco tutto il resto del viso. Poi come ultimo passaggio mi dedico alle labbra. Questo dà modo al balsamo labbra di agire e idratare le labbra prima dell’applicazione del rossetto.

Come tipologia sconsiglio fortemente i balsami labbra a base oleosa, a meno che non ne possiate fare a meno. Questo perché sono più difficili da rimuovere del tutto e ci mettono di solito più tempo a penetrare. Inoltre scivolano e se vi state truccando potrebbe andare fuori dai bordi sul fondotinta. Se per caso rimane anche solo una minima traccia di olio sulle labbra le conseguenze potrebbero essere catastrofiche. Vi dico solo che i rossetti liquidi si sciolgono con l’olio. Fate vobis.

Più adatti quelli tradizionali a base di burri, meglio ancora se cerosi perché aderiscono bene e sono facili da rimuovere. Tra i balsami labbra provati fino adesso il mio preferito in assoluto è il WonderBalsamo di Alma Briosapiù ceroso, seguito dagli Addolcilabbra Alkemilla, burrosi e dal Balsamo Labbra Latte & Luna, burroso ma molto più morbido degli Alkemilla, ve ne parlerò presto ma vi anticipo che mi sta piacendo molto.

Step 3 – Rimozione Burrocacao

Attenzione perché il burrocacao è un’arma a doppio taglio. Ma come ci ha fatto una testa così con sto burrocacao e poi te ne esci con certe affermazioni. Ebbene sì. Scherzi a parte, rimane fondamentale, ma prima di applicare il rossetto dovete assolutamente rimuoverlo con un asciugamano – meglio se di cotone o di lino – oppure un fazzoletto di carta.

Anche se le labbra vi sembrano asciutte, ma non lo saranno fidatevi, passate comunque qualcosa per rimuovere l’eccesso finché passando il dito le labbra non risultano completamente asciutte. Vi spiego perché. Se per caso rimane del burrocacao sulle labbra la formulazione a base di burri andrà a cozzare con la formulazione del rossetto. Nel momento in cui due texture diverse si mescolano il risultato non vi piacerà, ve lo garantisco. Un rossetto liquido tenderà a sciogliersi, a sbavare e a far fatica ad asciugarsi. Stessa cosa per i rossetti opachi. I cremosi diventano ancora più cremosi e il rischio di trovarsi il rossetto su tutta la faccia è dietro l’angolo. Non vogliamo rischiare no? 🙂

Step 4 – Pennellino o Matita Labbra

Preparare le labbra ai rossetti: definire i bordi - step 3

Scrub, burrocacao, rigorosamente rimosso, il grosso del lavoro è fatto. Le labbra sono pronte per iniziare a essere colorate (detto così sembra di dover colorare i disegni con i pennarelli). Già così la stesura risulterà bella omogenea e diminuirete di molto la possibilità che le labbra si secchino durante il giorno. Il prossimo step, necessario ai fini di un bel risultato estetico, è la definizione dei contorni delle labbra. La potete realizzare con un pennellino oppure con una matita labbra dello stesso colore del rossetto. Stesso colore, niente cose più scure che l’effetto anni ’90 non lo vogliamo. Nun se po’ vedè.

preparare le labbra al rossetto: pennello

Come pennellino io mi trovo benissimo con lo 06 di PuroBio. Non è troppo piatto o troppo largo ma ha le setole delle giuste dimensioni e termina con una punta piccola che mi permette di essere molto precisa. Tra il pennello e la matita sicuramente la matita è più facile da maneggiare ma è anche vero che se possedete molti rossetti – non io, assolutamente non io – sarà difficile avere i colori adatti per tutte le nuances. Il pennello quindi si rivela un’ottima alternativa. Comunque, basta un po’ di pratica. Prelevate il rossetto con il pennellino e andate a definire i bordi.

Con i rossetti liquidi o le tinte di solito salto questo passaggio perché generalmente l’applicatore è già preciso di suo ma ciò non toglie che se avete difficoltà potete prelevare il rossetto liquido con il pennellino e fare lo stesso lavoro.

Step 5 – Rossetto

Preparare le labbra ai rossetti, applicazione rossetto - step 5

Finalmente ci siamo. Una volta definiti i bordi esterni procedete applicando il rossetto sul resto delle labbra. Poi, sempre con il pennellino alla mano potete lavorare il rossetto per unire i bordi con il rossetto appena applicato. In questo modo renderete il tutto ancora più omogeneo. Quest’ultimo passaggio è facoltativo. È per le più precisine come la sottoscritta.

Step 6 – Definizione Esterna del Contorno

Preparare le labbra ai rossetti, definire il contorno esterno - step 6

Ultimissimo passaggio è la definizione esterna del contorno labbra. È importante per due motivi, anzi tre. Va a correggere possibili errori, ad esempio una piccola sbavatura, fa risaltare i colori rendendo l’applicazione più pulita e fa da barriera, cioè diminuisce la possibilità che il rossetto sbavi sui contorni durante la giornata. Potete definire i contorni o con una matita colorata sui torni del nude oppure con una matita trasparente.

preparare le labbra al rossetto: definire i contorni esterni

Il tappo distrutto fa molto “matita vissuta”

Io mi trovo molto bene con la matita Perfettina di Neve Cosmetics che ha un colore nude/beige che ricorda il correttore. La applico in maniera leggera altrimenti lo stacco è troppo evidente e successivamente la sfumo con il pennellino Pink Definer sempre di Neve Cosmetics, con cui non mi trovavo tanto bene per definire i contorni interni delle labbra, troppo largo, ma per questo scopo è perfetto.

Risultato

Preparare le labbra ai rossetti: risultato

Et voilà. Questo è il risultato finale. Tempo impiegato: 10 minuti massimo, con un po’ di pratica. Io ormai ne impiego 5 e riesco tranquillamente a farlo tutte le mattine. Testimoni le mie amiche che mi vedono in università. Il mio trucco di tutti i giorni prevede occhi leggeri con un ombretto chiaro, mascara e rossetto, a cui non rinuncio mai per dare un po’ di colore.

Concludendo, preparare le labbra vi aiuterà nella stesura, nella durata, nel risultato estetico. Inoltre diminuirà notevolmente la possibilità che un rossetto vi secchi le labbra. Provare per credere!

Per questa guida è tutto! Spero che l’articolo su come preparare le labbra al rossetto vi sia piaciuto e sia stato utile. Ho cercato anche di inserire qualche prodotto con cui io mi trovo bene nel caso non sappiate come orientarvi. Fatemi sapere se questa tipologia di articoli vi piace perché sto pensando di farne altri, magari su come aumentare la durata dei rossetti oppure sulla pulizia viso e cose di questo tipo.

Conoscevate questi passaggi per preparare le labbra ai rossetti? Li facevate già? Fatemi sapere nei commenti e per qualsiasi dubbio mi trovate sempre qui o sui social! Un bacione!

Previous Post Next Post

6 Comments

  • Reply Federica 3 luglio 2017 at 6:07

    Bellissimo e utilissimo post! Ti seguo da un pò e mi piace veramente tanto la chiarezza con cui spieghi o recensisci i prodotti!

    Buona giornata!

    federica

    • Reply Dafne Cipriani 3 luglio 2017 at 7:37

      Ciao Federica 🙂 Mi fa davvero piacere che ti sia piaciuto e ti ringrazio moltissimo per i bellissimi complimenti! Un bacio e buona giornata anche a te 🙂

  • Reply LaDama Bianca 6 luglio 2017 at 8:57

    Ottimo articolo. Io ad esempio tendo a fare di rado lo scrub, me ne dimentico sempre 😀

    • Reply Dafne Cipriani 6 luglio 2017 at 10:56

      Grazie mille 😀 Eh sì tende a dimenticare ma è molto importante! 😀 Da oggi, solo scrub! 😀

  • Reply Sara Malchiodi 6 luglio 2017 at 13:21

    Ciao, cara! Post molto utile (e scritto, come sempre, molto bene ;)). Io diciamo che ultimamente salto praticamente tutti i passaggi 😀 Vado di applicazione del rossetto, e via…Ma quando mi capita di averne voglia, faccio prima un leggero scrub (sto usando quello di Antos), poi passo un velo leggerissimo di burrocacao (che però non rimuovo, ahi ahi) ed infine il rossetto. La matita perfettina, acquistata ormai parecchio tempo fa, la uso pochissimo, mi fà quell’effetto traslucido che non mi piace molto :/// invece su di te non si nota per niente!

    • Reply Dafne Cipriani 6 luglio 2017 at 13:34

      Ciao bella! Ti ringrazio molto mi fa davvero piacere <3 ahi ahi ahi Sara, molto male! Ahahah Perfettina è particolare perché essendo in un colore molto chiaro ho capito che per ottenere un bell'effetto bisogna per forza avere una mano molto leggera (davvero, come una piuma) e sfumarla, in questo modo funziona perfettamente, altrimenti lo stacco è molto evidente e l'effetto non dei migliori, prova magari a usarla così e vedi se cambia qualcosa 🙂 semmai fammi sapere, un bacio :*

    Leave a Reply