Capelli, top

Review Sezione Aurea – “Tati – Crema Divina”

Styling Capelli: Tati – Crema Divina

Ciao a tutti!
Oggi voglio parlarvi di uno dei prodotti più chiacchierati sul web negli ultimi mesi. Si tratta di “Tati – Crema Divina” del brand Sezione Aurea. Un’azienda Made in Puglia che ha sfornato prodotti originali, innovativi per la cura dei capelli e pensati per ogni esigenza. Tati è nello specifico una crema per lo styling, un trattamento idratante, ristrutturante, utile a prevenire le doppie punte. Nonostante sia stato concepito per i capelli ricci, ho deciso di acquistarlo lo stesso, perché mi incuriosiva e perché ero alla ricerca di una crema per capelli. Già ve lo dico, è stato amore.

Ma entriamo nel dettaglio:

Sezione Aurea ce la descrive così: “Ardore e vanto di onde sublimi. La Crema Divina “Tati” è un trattamento senza risciacquo anti crespo e specifico per il Leave-In dei capelli mossi o ricci. “Tati” penetra delicatamente il cuore dei capelli per proteggerli, ristrutturarli e strutturarli in onde morbide e setose. Formulata con Gel d’Aloe e Burro di Karitè biologici, Olii pregiati di Mandorle Dolci, Enotera e Nocciolo di Albicocca in sintonia con Estratti biologici funzionali, protegge e modella le lunghezze e previene la formazione delle doppie punte. La sua essenza di crema senza risciacquo rende “Tati” particolarmente indicata per tecniche di Curl-Styling come Fitagem, Plopping e Bantu Knots.”

Il prezzo è di €14,90 per 200 ml.

INCIAqua, Aloe barbadensis leaf juice*, Cetearyl alcohol, Distearoyethyl dimonium chloride, Prunus amygdalus dulcis oil*, Caprylic/capric triglyceride, Glycerin, Butyrospermum parkii butter*, Soy lecitin, Panthenol, Tetrasodium glutamate diacetate, Rosmarinus officinalis leaf extract*, Chamomilla recutica flower extract*, Parfum (ipo), Triethyl citrate, Borago officinalis seed extract*, Sodium PCA, Oenothera biennis oil, Prunus armeniaca (Apricot) kernel oil, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Benzoic acid.
*da agricoltura biologica

La Formulazione

Troviamo sostanze interessanti. L’Olio di Mandorle, dal potere idratante. Il Burro di Karité, che aiuta a prevenire le doppie punte. La Lecitina di Soia, dalle proprietà ristrutturanti. Il Rosmarino e l’Enotera, che aiutano contro la perdita di capelli. La Camomilla, emolliente. La Borragine, che rende i capelli lucidi e corposi e l’Olio di Albicocca, per capelli sfibrati e spenti.

Il Packaging

È pratico e funzionale. In plastica rigida, rettangolare, con erogatore a pompetta. È costruito bene perché l’erogatore è abbastanza duro da riuscire a regolare la pressione quando si preme e a dosare dunque la quantità di prodotto. Inoltre ha la particolarità di essere a scatto, quindi girando verso sinistra resta chiuso e girando verso destra si apre. È un sistema intelligente perché fa sì che l’aria non entri all’interno della confezione con il rischio di alterare il prodotto.

tati crema divina packaging

Chiuso sopra e aperto sotto

Il Profumo

Mi piace tantissimo. È dolce, floreale ma non invasivo nel complesso. Permane sui capelli anche dopo averli asciugati per qualche ora, poi tende a svanire.

La Texture

È, insieme ai risultati ovviamente, l’aspetto più interessante di questo prodotto. A differenza di come me l’aspettavo, ossia molto densa, la texture è leggera e sottile, non ha affatto né la corposità né la densità di una crema, ma rimane piuttosto soffice. Inoltre al tatto rimane leggermente viscosa, cosa che permette una stesura molto scorrevole sul capello.

tati crema divina texture leggera e viscosa

Applicazione

Applico dunque Tati come consigliato sulla confezione, quindi dopo aver lavato i capelli. Prima dell’asciugatura, senza risciacquo e solo sulle lunghezze. Ne uso una quantità minima, una “pushata” o poco meno in base a quanto sento il capello secco. Passo poi a massaggiare bene il prodotto sui capelli. Ho notato infatti che in questo modo sento proprio che il capello assorbe Tati e rimane meno in superficie. Questo passaggio ve lo consiglio, su di me aiuta ad avere un risultato ottimale. Evito di applicarlo invece su capello asciutto perché avendo i capelli fini me li appesantirebbe troppo.

Detto questo, con questo metodo non mi ha mai appesantito i capelli, altrimenti non mi sarei innamorata tanto di questo prodotto. È originale, diverso dai prodotti che ho provato fino adesso per lo styling. Nel momento in cui lo applico immediatamente i capelli si districano con estrema facilità e risultano morbidissimi (oltre che profumati).

Una volta asciugati, mantengono tutta la loro morbidezza iniziale. Risultano idratati e corposi sia al tatto che alla vista. Inoltre con una buona routine e applicato con costanza si notano meno le doppie punte (qualcuna rimane eh, non fa miracoli, però aiuta).

La Durata

Altro aspetto positivo che mi sento di menzionare è la durata della confezione. L’ho acquistato a Dicembre, dunque lo sto utilizzando costantemente da 2 mesi abbondanti e ne ho consumato poco più di 1 cm. Chiaro è che se avete il doppio dei miei capelli, lo utilizzate tutti i giorni o invece che una “pushata” ne fate due o tre di sicuro ne consumerete di più. Tuttavia nel complesso mi sento di dire che ha un’ottima durata, aspetto da non sottovalutare in un buon acquisto.

tati durata confezione

Conclusioni

Adoro l’effetto, adoro la consistenza e il profumo. Utilizzarlo è, oltre che un piacere e una coccola, un trattamento ottimo. Tra i prodotti che ho acquistato di Sezione Aurea, di cui vi parlerò a breve, Tati è in assoluto quello che mi ha colpito di più e che mi è entrato nel cuore. Sicuramente ve lo consiglio se siete alla ricerca di un prodotto simile, dunque di una crema idratante che ammorbidisca, ristrutturi, e protegga il capello da agenti esterni. Consigliato soprattutto per chi ha capelli secchi, rovinati, trattati ma vista la sua consistenza molto leggera mi sento di consigliarlo anche a chi ha i capelli grassi.

Ultima cosa, è anche consigliato per le tecniche di Curly-Styling, Fitagem, Plopping e Bantu Knots, ma ve lo dico, non è il mio mondo quindi non mi pronuncio (a malapena riesco a farmi una treccia figuriamoci un Bantu Knots) quindi lascio questo aspetto al parere delle più esperte in materia di styling!

Voi avete provato Tati? Che ne pensate? Fatemi sapere nei commenti e come al solito per qualsiasi cosa mi trovate qui! Un bacione 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Chiara 3 Mar 2016 at 15:19

    Ciao bel post cm sempre. 😊😊😊😊😊😊😊 Ti volevo chiedere 1 cortesia potresti provare i nuovi blush neve in particolare quello pesca e quello rosa chiaro (poi vedi tu) mi fido tantissimo del tuo giudizio Xke so Ke re ne intendi e sei sincera con noi. X esempio cn il fondo di neve mi sto trovando da Dio e l’ho preso dopo aver visto la tua recensione iper dettagliata.
    Ti ringrazio x i tuoi bei post.
    1 salutone
    kiara

    • Reply dafnecipriani 3 Mar 2016 at 15:22

      Ciao Chiara! Ti ringrazio 😊forse non avevi visto la mia risposta al commento che mi avevi scritto l’altra volta, ho comprato due dei blush Garden di Neve, Monday Rose e Thursday Rose, li sto testando, a breve scriverò un articolo tranquilla 😊 bacio 😘

  • Reply rocknbioblog 7 Mar 2016 at 01:08

    mi ricorda la crema della phyto: la phyto 9 senza risciacquo!!!

  • Reply Review Sezione Aurea – Shampoo “Lara” – naturecobeauty 23 Mar 2016 at 11:26

    […] uno shampoo alla cheratina, pensato per capelli fragili e deboli. Al contrario di Tati (qui la recensione completa) Lara non mi è entrato nel cuore, è un prodotto di cui mi è piaciuto molto l’effetto ma […]

  • Leave a Reply